Notizie

Fattoria Didattica e Centro Diurno di Formazione/Educazione per bambini e ragazzi in situazioni particolari

Noi, Frati Minori Cappuccini, che lavoriamo in Mozambico, dopo l’ultima assemblea generale della Custodia, dello scorso gennaio, abbiamo deciso di iniziare a studiare un nuovo progetto: una fattoria didattica con centro di formazione e ascolto/accoglienza per bambini e ragazzi di famiglie in difficoltà e orfani.
Il luogo scelto, per la costruzione del progetto, è Boane, un distretto a circa 25 km. dalla capitale Maputo.
Il terreno ha una grandezza di circa 3 ettari per permettere uno spazio adeguato per la costruzione delle varie strutture e un altro spazio grande per tutto il lavoro legato alla terra: orti e piantagioni.
Abbiamo scelto di progettare una struttura che possa diventare un punto di riferimento per la comunità locale e non.

Il progetto sarà suddiviso in più fasi:

1) Analisi del bisogno;
2) Progettazione delle Strutture di accoglienza diurne e residenziali, ambulatori sanitari, aule didattiche per attività formative ed educative, refettorio;
3) Realizzazione in prima fase delle opere dedicate all’accoglienza e alle attività diurne e refettorio e successivamente realizzazione di convitto per i giovani Frati;
4) Avvio progetti formativi e di attività extra-scolastiche diurne, compresa l’attività della fattoria didattica (attività agricole e allevamento animali);
5) Realizzazione di Convitti dedicati ai bambini orfani (bambini e bambine);

Il progetto vuole così sposare il principio di un inclusione molto ampia di bisogni e utenza, favorisce l’apprendimento e professionalizzazione e l’autonomia di un largo bacino di ragazzi e bambini che saranno la futura società della popolazione Mozambicana; valorizza il territorio in tutte le sue potenzialità creando una società ricca di valori e dignità.

Come frati ci impegniamo a condividere con loro la bellezza della vita comunitaria e fraterna come espressione del nostro fondatore San Francesco, e garantiremo a loro anche un cammino cristiano in comunione con la chiesa locale.

Il progetto non è solo costruire tutta la struttura per i bambini e ragazzi (refettorio, cucina, sala studio, e locali per dormire), ma vuole inglobare anche una struttura per accogliere giovani frati mozambicani, studenti di filosofia, per dare loro la possibilità di inserirsi in una realtà sociale della nostra custodia e poi sempre all’interno del terreno costruire un consultorio medico, gestito con medici volontari italiani, a servizio non solo della struttura, ma della popolazione (in modo particolare bambini e ragazzi) che necessitano di visite mediche. Il progetto dunque vuole essere un insieme comunitario di varie realtà di carattere sociale per il bene di questo popolo mozambicano.

Grazie all’interessamento e alla sensibilità di alcuni amici che operano nel volontariato, siamo entrati in contatto con varie realtà italiane sensibili al Progetto, tra cui in particolar modo l’Organizzazione SMILE AFRICA ODV di Rovigo, la quale fin da subito si è messa a disposizione vista la sua esperienza per aiutare noi frati nella realizzazione del Progetto sia da un punto di vista tecnico che organizzativo/operativo.

La serata del 29 giugno alle ore 21.00 coinvolge tutta la cittadinanza e le realtà che vorranno sostenere il progetto insieme a noi frati e Smile Africa, sarà l’occasione per presentare il progetto e gli obiettivi che si intenderà perseguire per la sua realizzazione.

Grazie per l’attenzione,

per eventuali contatti e informazioni:

Fra Luca Santato, frate minore cappuccino della Provincia Veneta, missionario in Mozambico

Cell e Whatsapp italiano: +393898342006

Cell e Whatsapp mozambicano: +258847263183

Email: fralucamissioadgentes@gmail.com

SMILE AFRICA ODV,

Gianni Andreoli

Cell e Whatsapp: +39 3288766551

Email: info@smileafrica.it

Condividi