Notizie

FIRMATO IL DECRETO DI ASSEGNAZIONE DELLE DELEGHE AI CONSIGLIERI PROVINCIALI

E’ stato firmato ieri il decreto di  assegnazione delle deleghe ai consiglieri provinciali da parte del  presidente Enrico Ferrarese, che determina per il vice presidente  Graziano Azzalin la pianificazione territoriale, monitoraggio
attuazione Pnrr e politiche comunitarie, a Lucia Ghiotti la**cultura,  pari opportunità, rapporti con le associazioni, a Simone Ghirotto il  personale, Urp, transizione digitale e sistema informativo aziendale,  a Sara Mazzucato l’edilizia scolastica e istruzione, ambiente ed  energie alternative, a Roberto Pizzoli l’agricoltura, pesca e turismo,  rapporti con il Parco del Delta e vigilanza, a Lorenzo Rizzato la  mobilità e trasporti, ciclabilità e valorizzazione del territorio,
università, politiche giovanili e a Giovanni Rossi*i*lavori pubblici,  infrastrutture e viabilità, cave ed espropri. Il Presidente ha  riservato per sé protezione civile, società partecipate, Zls,  politiche per lo sviluppo, attività produttive e rapporti con le  imprese. Il bilancio sarà gestito congiuntamente dal Presidente con i consiglieri Lucia Ghiotti e Simone Ghirotto.

“Il decreto di attribuzione delle deleghe – dichiara il presidente Ferrarese – arriva come formalizzazione di un lavoro già avviato e che continuerà nell’ottica della massima condivisione, sia per quanto riguarda l’attuazione delle linee programmatiche condivise ed espresse nella fase elettorale, sia per la ricerca delle situazioni più idonee al funzionamento dell’Ente, alla valorizzazione dei servizi ed al ruolo di coordinamento dei soggetti e delle istanze del territorio. Ogni consigliere è chiamato a dare la massima disponibilità rapportandosi con i colleghi oltre che nel diretto rapporto col sottoscritto. Così, resta intesa, da parte mia la piena e continuativa disponibilità nel lavorare fianco a fianco con ciascuno dei delegati, coordinando l’azione amministrativa ed avendo sempre presente l’obiettivo primario che è e resta il bene del nostro territorio, dei comuni e degli abitanti della nostra provincia”.

Condividi